Filosofia dell’automatismo

        Per descrivere la pratica attoriale, Jerzy Grotowsky amava parlare di una “via negativa”. Vorrei avvalermi della medesima espressione per descrivere il percorso abbozzato all’interno dell’ultimo lavoro di Igor Pelgreffi: Filosofia dell’automatismo. Verso un’etica della corporeità (Orthotes, Napoli-Salerno 2018). Per comprendere il modo in cui l’autore si pone rispetto al problema dell’automatismo,…

no
0

C’è chi dice no.

          Il terremoto politico provocato dalle elezioni del 4 marzo ha, com’è ovvio, polarizzato l’attenzione dei commentatori sugli esiti del voto e ha reso improvvisamente meno urgente il problema dell’astensionismo, ma la questione rimane, a conferma di una tendenza di lungo periodo. Anche in questa tornata elettorale il partito del non…

architettura
1

ARCHITETTURA, FILOSOFIA E SCIENZA

      Ė luogo comune considerare l’architettura come un insieme di forme e spazi rappresentativi generalmente intesi o come magnificenze estetiche, o come pensieri astratti geometrici, o come entità formali naturali nel senso di confronto con la natura (biologiche o ecologicamente sostenibili). La maggior parte (se non quasi la totalità) delle rappresentazioni delle architetture,…

Scenari. Il settimanale di approfondimento culturale di Mimesis Edizioni Visita anche Mimesis-Group.com // ISSN 2385-1139