Sociologia

christo-lago-iseo-620x430
0

Christo al lago d’Iseo: l’evento

  Christo, si sa, è autore in generale incline all’attrazione mediatica, e questo lo ricordiamo in senso non necessariamente negativo. L’artista bulgaro e la brava organizzatrice franco-marocchina (Jeanne-Claude Denat de Guillebon) che fino alla sua scomparsa, nel 2009, è stata sua compagna di vita e di lavoro, hanno dato origine a un felice sodalizio, ispirato…

5030306091_488c1c7510_o
0

“Sociopatologia della vita quotidiana”. Malessere e disagi relazionali nel mondo globalizzato

      Nel corso dell’età contemporanea le scienze umane e bio-mediche hanno progressivamente approfondito la conoscenza del comportamento umano e un campo di ricerca e studio da tempo affermato è quello della psicopatologia, che si occupa di disfunzioni comportamentali dipendenti dagli stati mentali e psichici. Se, però, ci soffermiamo a  considerare la condizione delle…

le-vele-scampia
0

L’Ombra di Gomorra sulle Vele di Scampia.

    “Scampia criminale”, “Sails of Scampia/ Failed Architecture”, “Un giorno a Scampia: viaggio all’inferno”. Da utopia architettonica a palcoscenico dei protagonisti della serie prodotta da Sky Gomorra, questo insediamento urbano hasubito negli anni dei radicali cambiamenti. Si è venuto così a creare un vero e proprio deterioramento identitario, laddove i principi basilari della dislocazione…

shadows-644141_960_720
0

Le lunghe ombre del “secolo breve”: una nota di lettura sociologica del ‘900

  Il Novecento, “secolo breve” secondo la ormai celebre definizione dello storico Eric Hobsbawn, periodo in cui sono confluiti eventi e contraddizioni di portata epocale, probabilmente in misura incomparabile con qualsiasi altro secolo, è ormai alle nostre spalle, almeno cronologicamente. Ma, in realtà, gli effetti e le implicazioni che questa epoca ha determinato appaiono un…

Jörg_Breu_d._Ä._002
0

Ignora et labora”: funzionalismi senza coscienza nell’età globale

  C’è stato un tempo, nella vicenda dell’umanità, in cui la nota espressione “Ora et labora” sanciva molto chiaramente quello che doveva essere il canone di  comportamento più consono per gli individui: un vita tutta improntata a unire dimensione religiosa e di fede, da una parte, e attività lavorativa, impegno e dedizione, dall’altra: erano certamente…

Scenari. Il settimanale di approfondimento culturale di Mimesis Edizioni Visita anche Mimesis-Group.com // ISSN 2385-1139