Articoli di Stefano Rodotà

Stefano Rodotà

Giurista italiano (n. Cosenza 1933); prof. univ. dal 1966, ha insegnato diritto civile nell'univ. di Roma. Fondatore nel 1970 della rivista Politica del diritto. Dal 1979 al 1994 è stato deputato al parlamento, eletto come indipendente nelle liste del PCI, poi PDS. Nel marzo 1997 è stato eletto presidente dell'organo collegiale del Garante per la protezione dei dati personali, carica che ha mantenuto fino al 2005. È stato uno degli autori della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea, approvata al Consiglio d'Europa di Nizza nel dicembre 2000. Ha presieduto (2000-04) il gruppo dei Garanti europei per la privacy ed è membro dell' European group on ethics in science and new technologies e del Legal advisory board for market information della Commissione Europea. Tra le sue opere: Ideologie e tecniche nella riforma del diritto civile (1967); Le fonti di integrazione del contratto (1969); Il terribile diritto. Studi sulla proprietà privata (1981); Alle origini della Costituzione (1998); La vita e le regole: tra diritto e non diritto (2006); Dal soggetto alla persona (2007); Il mondo nella rete. Quali i diritti, quali i vincoli (2014).


Stefano_Rodotà_-_Festival_Economia_2013
0

La democrazia elettronica

Imprigionata all’inizio in uno schema estremamente semplificato – la democrazia elettronica come inveramento dell’agorà nella società di massa – la politica al tempo di internet ha via via rivelato una ricchezza di sfaccettature, una molteplicità di problemi, un gioco complesso tra novità e continuità, che hanno imposto una attenzione che da tempo va ben al…

Scenari. Il settimanale di approfondimento culturale di Mimesis Edizioni Visita anche Mimesis-Group.com // ISSN 2385-1139