Articoli di Roberto Cavallini

Roberto Cavallini

Roberto Cavallini è Assistant Professor nel dipartimento di Radio, TV & Cinema, Faculty of Communication, Yaşar University (Izmir, Turchia), dove insegna Cinema documentario e Culture Visuali, e coordina i laboratori di produzione audiovisiva in pratiche documentarie e cortometraggi di finzione. Dopo gli studi umanistici all’Università Cà Foscari di Venezia, Roberto ha conseguito un PhD in Visual Cultures dal Goldsmiths, University of London, dove nel 2007 ha inoltre fondato InC (gruppo di ricerca in filosofia continentale e cinema, con base alla Goldsmiths Graduate School). I suoi interessi principali di ricerca includono teorie e pratiche delle culture visuali e film-philosophy, cinema documentario e il film-saggio, cinema italiano e World Cinema, e il lavoro di Pier Paolo Pasolini. Attualmente sta curando un’antologia in lingua inglese che esplora il rapporto tra cinema italiano e religione dal titolo Requiem for a Nation: religion, politics and post-war Italian Cinema (Mimesis International, 2016).


3078493320_5fbf5f618d_o
0

Cinema del reale e impatto sociale

  L’inesauribile dibattito sull’effettivo impatto sociale che il cinema del reale dovrebbe innescare all’interno di più ampie dinamiche globali è sempre stato oggetto di inevitabili equivoci e malintesi teorici. Sin dagli albori, il documentario come strumento conoscitivo di cambiamento e innovazione è stato un nodo problematico per due ragioni principali: le ragioni della committenza (statale…

Tidal_Wave_at_Thorpe_Park_-_geograph.org.uk_-_389381
1

Waves of Grace. Cinema del reale e realtà virtuale: appunti di un futuro presente

          Chertsey, Surrey, 1993. Circa 20 miglia da Londra. All’interno di Thorpe Park, parco divertimenti a tema, principalmente acquatico, dove attrazioni spensierate con nomi giocondi come Magic Mill, Phantom Phantasia, Sunken Gardens o Thunder River accolgono visitatori decisi a lanciarsi in avventure domenicali, apre il Virtual Reality Centre. L’uomo dietro a…

film-681993_640
1

Memorie di un cinema impuro: teorie e pratiche del film-saggio

      Negli ultimi anni, nel campo della critica cinematografica internazionale e soprattutto negli ambienti accademici anglosassoni, una ricca serie di pubblicazioni ha iniziato ad esaminare l’emergere teorico e pratico di un genere cinematografico alquanto difficile da categorizzare, quello del film-saggio (o essay film). Due volumi in particolare hanno cercato di istituire e collocare…

Scenari. Il settimanale di approfondimento culturale di Mimesis Edizioni Visita anche Mimesis-Group.com // ISSN 2385-1139