Articoli di Andrea Rabbito

Andrea Rabbito

Andrea Rabbito è professore associato di Cinema, fotografia e televisione presso l’Università degli studi di Enna “Kore”. È autore di una tetralogia sull’illusione e i rapporti tra il cinema e l’arte della modernità, tetralogia di cui è appena stato pubblicato l’ultimo volume: L’onda mediale. Le nuove immagini nell’epoca della società visuale (Mimesis, Milano-Udine 2015). Gli altri capitoli sono costituiti dai volumi: L’illusione e l’inganno. Dal Barocco al cinema (Bonanno, Roma-Acireale 2010), Il cinema è sogno. Le nuove immagini e i principi della modernità (Mimesis, Milano-Udine 2012), Il moderno e la crepa. Dialogo con Mario Missiroli (Mimesis, Milano-Udine 2012). È autore inoltre de La violenza del sacro e il disordine del dolore. Il mito di Medea secondo Pasolini, in F. La Mantia, S. Ferlita. A. Rabbito, Il dramma della Straniera (Franco Angeli, Milano 2012) e di diversi saggi riguardanti particolari aspetti della storia del cinema e sull’ermeneutica filmica. È direttore, assieme a Steve della Casa, della collana Videns presso la Mimesis.


vangelo_delbono_fotoLucaDelPia
0

Vangelo di Delbono: viaggio nell’intimità dell’Altro

Abbiamo scritto, nel precedente articolo, che tra i diversi aspetti critici di Fuocoammare, spicca particolarmente la modalità di rappresentazione della condizione del migrante messa in atto dal regista; questi, infatti, nel trattare un tale delicato dramma, dimostra un atteggiamento che risulta distaccato, persino freddo, e, nascondendosi dietro la ripresa oggettiva del reale, non solo propone,…

C4ryjf5WMAA3uUC
0

Critica a Fuocoammare di Rosi

    La critica nazionale e internazionale ha unanimemente tessuto gli elogi all’ultimo film di Rosi, così come anche il grande pubblico si è dimostrato più che convinto nel riconoscere in Fuocoammare un’opera di particolare importanza, da punto di vista sia estetico sia etico, capace di offrire un denso spaccato della condizione tragica dei profughi…

1280px-J.J._Abrams_by_Gage_Skidmore
0

Star Wars VII e il simulacro dello spettacolo – Parte seconda

  Abbiamo visto nella prima parte di questo lavoro come il film di Abrams, Star Wars VII, possa essere considerato il paradigma perfetto del film-simulacro che duplica attentamente il modello originario proposto dalla produzione cinematografica degli anni ’80; ed è emerso che tale operazione di riproporre film propri della filmografia della Hollywood reganiana, operazione che…

LucasAbramsJI1
0

Star Wars VII e il simulacro dello spettacolo – Parte prima

  La recente uscita nelle sale di Star Wars VII: Il risveglio della Forza rappresenta un episodio particolarmente significativo di un fenomeno complessivo che descrive una precisa e attuale tendenza della produzione cinematografica americana: tale tendenza può essere racchiusa nella politica di recupero dei grandi titoli che hanno caratterizzato l’intero decennio degli anni ’80 (comprendente…

Pan_e_Capra_100_4815
0

L’oscuramento di Pan

    Se volessimo individuare un carattere che ha contraddistinto alcuni dei lavori più importanti della scorsa stagione cinematografica, quella del 2013-2014 – periodo che per certi versi trova il suo inizio e la sua conclusione nell’arco temporale tra un’edizione del festival di Cannes e quella successiva –, la rappresentazione dell’universo sessuale risulterebbe molto probabilmente…

12294927796_bc9a6c774c_o
0

Sineddoche e metafora per Kaufman

    In memoria di Philip Seymour Hoffman     Nel saggio Idea del Teatro, tratto da Le meditazioni del Chisciotte, Ortega y Gasset riflette sulle specificità generali della rappresentazione artistica ed afferma come, ad esempio, quella teatrale o pittorica siano da considerarsi delle “realtà immagine” che “possiedono la condizione di presentarci, in luogo di…

2724242433_9517343d04_z
0

La confusione tra reale e rappresentazione in: Addio al linguaggio di Godard

N.B.: La seconda parte di questo articolo, nella quale verrà confrontato l’ultimo film di Jean-Luc Godard con L’amore bugiardo – Gone girl di David Fincher, sarà pubblicato nel prossimo numero di Duellanti   L’ultimo film di Jean-Luc Godard si offre come il risultato di un’avvertita urgenza, percepita da parte dell’autore francese, di indagare, riflettere e…

Royal_Naval_Division_trench
0

Umanesimo malgrado tutto. La Grande Guerra da Renoir a Olmi

Il titolo di questo articolo, Umanesimo malgrado tutto, richiama e riformula quello del celebre saggio scritto da Didi-Huberman, Immagini malgrado tutto, nel quale lo storico dell’arte e filosofo francese focalizza il suo interesse verso le nuove immagini, partendo dall’analisi di quattro scatti che furono realizzati di nascosto da alcuni ebrei, membri del Sonderkommando, all’interno dell’inferno…

Scenari. Il settimanale di approfondimento culturale di Mimesis Edizioni Visita anche Mimesis-Group.com // ISSN 2385-1139